KUNG-FU: SHAOLIN CHUAN – TAI CHI CHUAN

Il termine Kung Fu significa “duro lavoro” e, nella cultura cinese, esprime il concetto che con un grande impegno si raggiungono grandi ottenimenti.
In occidente è tipicamente associato alle arti marziali e racchiude il motivo per cui oggi praticarle: il costante miglioramento personale.

Lo studio parte con una preparazione fisica e tecnica.

La preparazione fisica avviene attraverso l’apprendimento di una sequenza di esercizi chiamati Ba Duan Chin ossia Gli Otto Pezzi di Broccato che aprono la lezione e vengono eseguiti da tutti, a qualsiasi livello, e servono a dare forza ed elasticità al corpo e ad abituarlo a muoversi in diverse modalità.

Si prosegue, per i principianti, con la preparazione tecnica (o ripetizione di tecniche fondamentali) che consiste in semplici movimenti eseguiti in semplici posizioni per acquisire la familiarità necessaria per eseguire, nel tempo, movimenti più complessi con naturalezza e senza apparente sforzo.
Sia la preparazione tecnica che fisica servono anche a correggere eventuali difetti di postura e atteggiamenti poco funzionali che possiamo aver acquisito con la sedentarietà.

Nella progressione della pratica si passa allo studio di due stili di arti marziali: il Tai Chi Chuan e lo Shaolin Chuan. Entrambi prevedono uno studio individuale delle forme e poi uno studio a coppie delle applicazioni.

Shaolin Chuan
Addestramento della giovane foresta: forza e dinamicità a tutte le età.

Nel monastero Buddista Shaolin szu o Tempio della giovane foresta maestri di varie arti marziali, divenuti monaci, decisero di scambiarsi le tecniche delle rispettive discipline codificando dieci sequenze base che sono diventate il cuore della pratica dello Shaolin Chuan.  Lo Shaolin Chuan è uno stile dinamico che comprende pugni calci e cadute con una buona componente acrobatica. Le forme studiate vanno eseguite a diverse velocità e con diversa qualità di movimento (alcuni movimenti devono enfatizzare la forza, altri la velocità, altri lo scatto) e, per visualizzare queste qualità, si usa associarle a degli animali (la tigre associata alla forza, la gru all’equilibrio, il leopardo alla velocità, il serpente allo scatto). Sviluppa disciplina, concentrazione, educazione del corpo, dinamicità.

Gianluca_Pantano
Pantano Gianluca
Tai Chi Chuan
Addestramento del principio supremo: l’alternarsi di Yin e Yang per equilibrare le energie.

Il Tai Chi Chuan, che spesso viene visto come una ginnastica dolce, è invece una raffinata arte marziale per la salute e il benessere basata su schivate, leve e proiezioni. Il principio supremo lo si ritrova nei movimenti circolari, lenti e continui, allo scopo di calmare la mente, trovare equilibrio e sviluppare precisione e forza senza portare all’affanno. Attraverso movimenti consapevoli e agli esercizi a coppie si impara a non opporre forza alla forza, ma a cedere, deviare e controllare. Una forma di meditazione in movimento. Sviluppa forza, calma mentale, concentrazione e rende il corpo flessibile.

Il corso è tenuto da Gianluca Pantano cintura nera di 6° grado di Tai Chi Chuan e Shaolin Chuan.